mascisardegna.it sfrutta la piattaforma Joomla di conseguenza utilizza solo cookies di tipo tecnico. Utilizziamo anche cookies di terze parti, per finalità di analisi. Cliccando su “Ho Capito!”, acconsenti all’uso dei cookies. Se vuoi saperne di più clicca su “scopri di più” accedendo alla nostra pagina Privacy Policy.

Lettera di Padre Ettore Floris

Carissimi A.S. della Comunità di Olbia,
e Magisters delle Comunità Masci della Sardegna se gli impegni pastorali me lo avessero permesso, sarei stato felicissimo di partecipare all'incontro affettuoso e fraterno che le Comunità MASCI hanno voluto realizzare oggi ad Olbia.


Questo incontro è povero di sostanze materiali, ma ricco di valori spirituali che esprimono la condivisione delle gioie ma anche delle sofferenze della vita. Esso rappresenta ed esprime simbolicamente il valore cristiano della solidarietà, non solo degli A.S. sardi e di tutta l'Italia, ma anche quella di tutti coloro che nei modi più differenti hanno condiviso e aiutato a superare la sofferenza dei cittadini di Olbia e degli altri paesi della Sardegna colpiti dalla violenza dell'acqua.

La solidarietà è la conseguenza naturale dell'amore fraterno che si realizza nel mettersi al servizio dei fratelli che sono nel bisogno. Ma se la solidarietà è testimonianza dell'amore fraterno, è anche riconoscimento che tutti siamo figli dello stesso Padre celeste e per tale ragione infatti ogni uomo e donna della terra possiedono gli stessi diritti e i medesimi doveri.


Per gli Adulti Scout questi dolorosi eventi sono inoltre una occasione per riflettere e verificare. Riflettere anzitutto sulle cause e concause dei disastri, originati da fenomeni naturali, ma stimolati, soprattutto in riferimento ai danni delle persone e delle cose, dal mancato rispetto della natura e del creato. Verificare e prendere coscienza poi quanto è importante per noi la formazione al rispetto del creato e dell'ambiente in cui viviamo.


Una ulteriore riflessione nasce spontanea sulla responsabilità della politica. Certi disastri infatti non si verificherebbero se la politica e gli uomini che la gestiscono rispettassero la natura anziché esclusivamente gli interessi personali. Ma su questo aspetto non possiamo scaricare semplicemente tutto sulla politica e sui politici. Poiché, se questi si comportano in un certo modo, dipende anche da noi cittadini che, disinteressandoci della politica, li lasciamo agire come vogliono o addirittura li spingiamo a tali comportamenti con l'appoggio del nostro voto o ancora peggio rinunciando al voto lasciandoli agire solo nel proprio interesse.


Basta semplicemente l'accenno a questi temi per richiamare il nostro impegno di Adulti Scout sulla formazione personale e comunitaria alla politica e al rispetto della natura. Perciò questi fatti dolorosi devono spingere il Masci a far sentire la propria voce e a dare il proprio contributo di cittadini responsabili per la costruzione di un futuro più giusto e sereno.


Alla comunità di Olbia esprimo ancora la mia fraterna solidarietà accompagnandola con la preghiera e a tutti gli A.S. l'invito a confidare nell'aiuto del Signore e nella protezione materna dell'Immacolata di cui domani celebreremo la solennità.

A tutti Buona Domenica.


vostro fratello P. Ettore Floris